Iperdiario di Luca Romanelli

Vai ai contenuti

Menu principale:

I Campanili Erranti - il nostro pulvscolo di enti locali non è più sostenibile

Finalmente, La Regione Marche sta mettendo a punto la normativa che consente ai piccoli comuni di accorparsi, previo referendum , approfittando anche degli incentivi previsti dalla legge di stabilità. Per province come quella di Fermo, tuttavia, non si tratta di arraffare qualche spicciolo ma di salvare un modello di urbanizzazione del territorio che da secoli ha contribuito a preservarne l’unicità e la bellezza.
E’ inutile nasconderselo, anche rispetto a province vicine come Ancona, Fermo è in grande svantaggio sulle grandi direttrici dello sviluppo economico, dominate dall’innovazione tecnologica. I nostri settori trainanti, calzatura, cappello e poco altro,  faticano ad aumentare il loro valore aggiunto e creare occupazione, in balia come sono dei mercati globali. (segue)




Aforismi

Pro Veritate Adversa Diligere
il motto del Card. Martini

Le argomentazioni non convincono.

J.L. Borges, dalle Lezioni Americane, sul potere della metafora

Contradictio est regula veri, non contradictio falsi
G.F. Hegel

E' pericoloso mettere un libro nelle mani di un ignorante, così come mettere una spada nelle mani di un bambino
.
da un Padre della Chiesa

Dalla dissonanza della vita ho tratto un limpido ricordo.

dalla foto ricordo del caro amico Marco

Voi siente infatti morti e la vostra vita è nascosta in Cristo Gesù.

Paolo, lettera ai Colossesi

Nella stessa misura in cui non accetta l'altro, l'uomo non riconosce il diritto all'esistenza dell' "altro" che è in lui

C.G.Jung


Borgo da Cartolina o Città del Futuro? - Appunti dallo Stripe Festival

Le megalopoli dominano l’economia della globalizzazione e Pechino viaggia verso i 100 milioni di abitanti. La loro crescita tumultuosa precede quasi sempre la pianificazione urbanistica, vanificandola. I profitti generati dall’inurbamento di popolazioni rurali e dalle economie di prossimità che ne risultano prevalgono su tutto.
Le utopie urbanistiche delle avanguardie del 900, come la metropoli lineare di Le Corbusier, hanno fallito. Neppure la violenza, i ghetti funzionali alla fornitura di manodopera a basso costo alle elite, l’inquinamento e lo spaesamento fermano l’avanzata. Nell’immaginario mediatico, addirittura, il terrore della metropoli diviene affascinante, sorgente di adrenalinico stupore in mille film e videogiochi. La natura viene definitivamente separata dalla convivenza sociale: nei ristretti spazi residui, essa è idealizzata e meramente rappresentata in geometrici parchi e giardini verticali. segue




"Il cavallo non beve", all'Italia serve una cura da cavallo

Malgrado le condizioni esterne favorevoli (basso costo del petrolio, euro competitivo, politiche fiscali e monetarie espansive) la ripresa italiana attesa per il 2016, un niente-di-speciale 1,6%, sta rapidamente evaporando. Ci avviamo ad un altro anno di zero virgola e rischiamo molti altri di stagnante agonia, precarietà e disoccupazione giovanile cronica.

"Il cavallo non beve", come diceva Keynes, una simpatica metafora della "trappola della liquidità", cioè l’indifferenza dei soggetti economici verso la moneta e il reddito addizionale immessi nel sistema dai governi per stimolare la crescita.  In Italia sono soprattutto gli investimenti, privati e pubblici, a rimanere al palo, mentre le famiglie, grazie alla stabilità dei prezzi e alla riduzione di imposte, hanno messo da qualche tempo in moto i consumi. (segue)


La Chiesa e i Millennials: una frattura profonda











Mundus senescit
, il mondo invecchia. Se si prova ad osservare i millennials, la generazione che compiuto 15 anni negli anni 2000, questo è il primo dato che salta gli occhi. Si tratta oramai di una minoranza, specie in Occidente. La sua quota della popolazione, ovunque al sopra del 25% nel 1950, si è ristretta, in Europa specialmente, fino a sfiorare il 15. (segue)




Quid Est Veritas?

Il senso di gioiosa liberazione che da l'ascolto di Papa Francesco rispetto alla spenta pesantezza di tante omelie e documenti ecclesiali ha una radice teologica profonda, di cui l'idea di Verità è parte essenziale. L'esortazione Evangelii Gaudium ne contiene, in diversi punti, un "profilo" che possiamo riassumere così:

1. La Verità cristiana non è concettuale. Nessuna idea o sistema metafisico possono catturarla.  Anzi è opportuno che le sue interpretazioni razionali siano multiple, perché "le diverse linee di pensiero filosofico, teologico e pastorale, se si lasciano armonizzare dallo Spirito nel rispetto e nell'amore, possono far crescere la Chiesa, in quanto aiutano ad esplicitare meglio il ricchissimo tesoro della Parola (40) ". segue

 
Torna ai contenuti | Torna al menu